Sede di Martinsicuro

Lun 9:30-19:00
Mar 9:30-19:00
Merc 9:30-19:00
Gio 9:30-19:00
Ven 9:30-19:00
Sab 9:00-14:00
Dom Chiuso
0861 711647 WhatsApp 3319883920

Sede di Montesilvano

Lun 9:00-13:00 | 15:00-20:00
Mar 9:00-13:00 | 15:00-20:00
Merc 9:00-13:00 | 15:00-20:00
Gio 9:00-13:00 | 15:00-20:00
Ven 9:00-20:00
Sab 9:00-13:00
Dom Chiuso
085 4454337 WhatsApp 334.9410979
info.pescara@centroavanguardia.it

Sede di Sulmona

Lun 9:00-19:00
Mar 9:00-19:00
Merc 9:00-19:00
Gio 9:00-19:00
Ven 9:00-19:00
Sab 9:00-13:00
Dom Chiuso
0864 251345
info.sulmona@centroavanguardia.it
Welcome to MedicalPress a Premium Medical Theme
Title Image

Conservativa

Home  /  Servizi  /  Conservativa
Conservativa | Centro Odontoiatrico Avanguardia

L’Odontoiatria conservativa o restaurativa è la branca dell’Odontoiatria che si occupa della prevenzione e della terapia delle lesioni, sia congenite che acquisite, dei tessuti calcificati degli elementi dentari.

Gli elementi dentari affetti da anomalie congenite, processi cariosi e traumi accidentali presentano una perdita di tessuti duri (smalto e dentina). Il suo compito è il ripristino dell’integrità dell’elemento dentario mediante materiali biocompatibili e estetici e la prevenzione da eventuali recidive.

Se non accompagnata da attente misure di profilassi, l’odontoiatria conservativa risolve solo temporaneamente i problemi del paziente, infatti le lesioni cariose torneranno probabilmente a manifestarsi.

La terapia restaurativa si propone di conseguire i seguenti obiettivi:
• eliminazione dei fattori causali della malattia e motivazione del paziente ad un ottimale controllo
della placca batterica ed a seguire una dieta corretta;
• intercettazione ed arresto, se possibile, delle lesioni decalcificanti iniziali mediante terapie non
invasive e di rimineralizzazione;
• prevenzione delle lesioni cariose, mediante misure non invasive ma irreversibili (sigillatura dei
solchi);
•terapia convenzionale delle lesioni dei tessuti duri con i seguenti obiettivi:
• mantenimento della vitalità pulpare e prevenzione di futuri danni ai tessuti calcificati;
• restituzione di forma e funzione dei singoli denti;
• integrazione estetica del restauro alla normale distanza di conversazione, se ciò è desiderato dal
paziente e clinicamente attuabile.

È consigliabile perciò che le procedure restaurative siano accompagnate e seguite da misure di profilassi individuale. Il trattamento restaurativo deve essere inserito nei tempi corretti in un piano di trattamento che individui e colleghi tra loro i problemi del paziente, e non sia unicamente focalizzato alla terapia delle lesioni cariose. Il piano di trattamento specificatamente restaurativo, quindi deve essere inserito in un piano di trattamento odontoiatrico globale e multidisciplinare.

 

Dott. Ilias Tsilividis